Regole per la ristrutturazione di un appartamento in condominio.

le regole per ristrutturare appartamento in condominio

Regole per la ristrutturazione di un appartamento in condominio.

 

Chi effettua la ristrutturazione di un appartamento in un condominio è importante che segua alcune regole. Anche se è indubbio che la ristrutturazione di un appartamento sia un diritto, chi vive in condominio è importante che svolga i lavori nel rispetto di tutti i condomini.

Esistono infatti delle norme che devono essere rispettate quando di effettuano interventi di ristrutturazione in un condominio ed è bene conoscerle per evitare problemi con il vicinato.

#facciamoilpunto

Ristrutturazione di un appartamento in condominio: ecco cosa prevede la legge.
Posso cambiare l’estetica della facciata del mio appartamento in condominio?
Iniziano i lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Devo avvisare i vicini?
Orari per i lavori di ristrutturazione: ecco le regole da rispettare.
Lavori di ristrutturazione in condominio. Ecco un po’ di consigli per limitare polvere e sporco nelle parti comuni.

 

 

Ristrutturazione di un appartamento in condominio: ecco cosa prevede la legge.

Un riepilogo chiaro e sintetico delle cose da tenere in considerazione quando si effettua la ristrutturazione di un appartamento in condominio.

 

La prima cosa che è importante chiarire, e che abbiamo già anticipato, è che non ci sono limiti in materia di ristrutturazione di un immobile all’interno di un condominio così come per un immobile indipendente. Il proprietario di un appartamento ha tutto il diritto di ammodernare, mettere in sicurezza ed abbellire la propria casa come meglio crede.

Chi effettua lavori di ristrutturazione del proprio appartamento in condominio deve però inviare comunicazione all’amministratore, comunicando l’elenco delle opere che saranno svolte. Questa regola vale sia nel caso in cui i lavori di ristrutturazione previsti prevedano una SCIA, sia nel caso in cui prevedono una CILA. Sarà facoltà dell’amministratore di condominio poter verificare che i lavori previsti non arrechino alterazioni alla stabilità dell’edificio.

 

Vuoi cambiare amministratore di condominio? Fissa un appuntamento senza impegno con il nostro studio. Ti aspettiamo!

 

Posso cambiare l’estetica della facciamo del mio appartamento in condominio?

Se la ristrutturazione riguarda anche la facciata o le parti cumini in generale, ci sono delle regole molto precise.

 

Se i lavori di ristrutturazione all’interno del proprio appartamento sono liberi si essere svolti senza dover chiedere permessi al condominio, questo cambio nel caso in cui i lavori interessino la facciata o altre parti comuni fra l’appartamento e il condominio.

Nel caso in cui infatti i lavori di ristrutturazione dell’appartamento vadano ad interessare la facciata del condominio (o altre parti comuni dello stesso) è necessario che questi siano approvati dall’assemblea condominiale. Ovviamente ogni condomino è libero di effettuare manutenzione del proprio balcone per esempio, ma non può modificare gli elementi architettonici o stilistici che lo caratterizzano come cambi su fregi, cornicioni o altro.

Allo stesso modo, per non alterare il decoro architettonico del palazzo, non posso per esempio cambiare gli infissi mettendoli (esternamente) di un coloro diverso da quello previsto.

Il rispetto del decoro architettonico del condominio passa anche attraverso cose più quotidiane come stendini e vasi sul balcone. Ecco un po’ di regole.

 

Iniziano i lavori di ristrutturazione del mio appartamento. Devo avvisare i vicini?

Anche se non obbligatorio è sempre buona norma avvisare gli altri condomini.

 

Se, come abbiamo detto, non è obbligatorio avvisare i condomini del proprio palazzo dell’avvio dei lavori di ristrutturazione del proprio appartamento è però buona norma di educazione farlo. Basterà affiggere all’ingresso del proprio stabile un cartello dove si andrà a comunicare l’inizio lavori, oppure mettere una comunicazione nelle singole caselle della posta.

 

Orari per i lavori di ristrutturazione: ecco le regole da rispettare.

Per lo svolgimento dei lavori di ristrutturazione di un appartamento in condominio deve rispettare degli orari.

 

Quando si vanno a svolgere lavori di ristrutturazione in condominio è necessario verificare se il regolamento condominiale abbia al suo interno previsto regole da seguire in merito a orari e giorni.

Nel caso in cui nel testo del regolamento condominiale nulla sia previsto è necessario attenersi a quanto stabiliti dalle ordinanze comunali.  Per esempio a Milano è stabilito che non è possibile disturbare i vicini con rumori troppo violenti dalle ore 22:00 di sera alle ore 8:00 del mattino.

Possiamo dire che, in linea generale per i lavori di ristrutturazione si seguono gli orari di lavoro e quindi è necessario evitare fonti di rumore nei seguenti orari:
dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 17:00. I lavori devono essere sospesi durante il fine settimana o i giorni festivi.

 

Subisci rumori molesti nel tuo condominio. Ecco cosa devi sapere.

 

Lavori di ristrutturazione in condominio. Ecco un po’ di consigli per limitare polvere e sporco nelle parti comuni.

Oltre alla questione orari è opportuno anche limitare al minimo eventuali disagi riguardanti polvere e sporco che i lavori di ristrutturazione all’interno di un appartamento possono provocare.
E’ in genere l’impresa stessa che effettua i lavori di ristrutturazione che si occupa di isolare con teli le porte che danno sugli spazi comuni così come si occupa di coprire scale, passatoie e zerbini per limitare al minimo un possibile danneggiamento delle superfici.
Per esempio, se l’impresa ha necessità di utilizzare l’ascensore è bene che venga coperto nel modo corretto e che non venga utilizzato oltre il tempo necessario al trasporto degli strumenti di lavoro e quindi senza arrecare danno agli altri condomini.

Un amministratore capace e presente è fondamentale per un’ottimale gestione di un condominio anche in caso di lavori di ristrutturazione.
Fissa un appuntamento con il nostro studio e scopri tutti i vantaggi di farsi amministrare dallo Studio Donzelli & Criscuoli.

 

Scrivici qui amministrazione@archdonzelli.it oppure chiama lo 02/.69.00.02.79

o ancora scrivici tramite il nostro form cliccando qui.