Rumori molesti in condominio. Ecco come comportarsi.

rumori molesti in condominio cosa fare

Rumori molesti in condominio. Ecco come comportarsi.

Vivere in condominio porta con sé anche spesso la pazienza di sopportare rumori molesti. Ma quali sono i limiti e le cose da sapere?

Lo sappiamo bene tutti. Vivere in un condominio vuol dire avere da sopportare, a volte, rumori molesti e fastidiosi.
Le abitudini e le esigenze di tutti noi sono diverse e il condividere forzatamente degli spazi può portare a scontri, diverbi ed anche a veri e propri litigi che non raramente sfociano in contenziosi giudiziari.

Ovviamente per evitare che questa avvenga inutile dire che il rispetto delle regole condominiali, la logica e le il rispetto delle normali norme di convivenza sono la base. Quando parliamo di regole condominiali parliamo di rispetto del regolamento di condominio che, anche per questo argomento, stabile limiti, possibilità e imposizioni per i singoli condomini all’interno dello stabile.

 

#facciamoilpunto

 

Rumori molesti e regolamento di condominio.
Orari di silenzio in condominio. Come si definiscono le fasce orarie da rispettare.
Rumori molesti in condominio. C’è un limite.

Rumori molesti e regolamento di condominio.

Anche per questo aspetto è il regolamento condominiale che definisce tutte le regole in merito.

Consultando il regolamento di condominio infatti sarà possibile verificare e rilevare se alcuni comportamenti sono ammessi o meno e nel contempo verificare le fasce orarie “di silenzio” che sono state definite. Se i vicini di casa disturbano sarà da valutare il tipo di disturbo e l’orario in cui avviene per capire se si è davanti realmente disagio arrecato oppure ad un comportamento ammesso.

Non ci stancheremo mai di dire che per tutto ciò che riguarda la vita condominiale il buon senso e la logica sono sempre la strada più giusta per risolvere eventuali problematiche fra i condomini.

Il regolamento condominiale, ricordiamo, deve essere obbligatoriamente stilato da tutti gli edifici con almeno 10 condomini – come stabilito dal Codice Civile art. 1138. Il suo ruolo tutela infatti la convivenza reciproca, l’edificio, l’uso e la gestione degli spazi comuni, la ripartizione delle spese e tutto ciò che riguarda la vita del condominio.

 

Ecco tutto quello che devi sapere sul regolamento di condominio.

Orari di silenzio in condominio. Come si definiscono le fasce orarie da rispettare.

Normalmente è vietato arrecare disturbo nelle ore notturne e nel primo pomeriggio

Se come abbiamo anticipato non è la legge che determina e definisce gli orari “del silenzio” di un condominio ma bensì il regolamento di condominio è qui che dovremo andare a verificare gli orari in cui è vietato produrre rumori molesti (parliamo quindi per esempio di musica ad alto volume, camminamento con scarpe pesanti o tacchi, funzionamento di elettrodomestici rumorosi).

Normalmente è vietato arrecare disturbo nelle ore notturne e nel primo pomeriggio. In genere le fasce orarie stabilite sono dalle 13 alle 16 e dalle 21 alle 8 del mattino. E’ possibile prevedere anche delle limitazioni specifiche per i giorni festivi. Come abbiamo più volte detto sono regole che vengono stabilite dal regolamento condominiale e quindi dal singolo condominio motivo per cui possono variare a seconda di quanto stabilito. Ecco perché è consigliato informarsi leggendo il proprio regolamento condominiale.

 

Rumori molesti in condominio. C’è un limite.

Durante le fasce del silenzio non è vietato compiere qualsiasi tipo di attività.

Ovviamente rispetto al quanto detto del paragrafo precedente ci sono comunque dei limiti da considerare che seguono la regole dell’educazione e del senso civico. Per fare un esempio, durante le fasce del silenzio non è vietato compiere qualsiasi tipo di attività. L’uso dell’aspirapolvere può essere praticato anche dalle 13 alle 16 non essendo un elettrodomestico particolarmente rumoroso. Così come l’utilizzo di una lavatrice e di una lavastoviglie.  L’uso invece di elettrodomestici particolarmente rumorosi o l’ascolto della musica al alto volume può di contro arrecare fastidio anche durante le ore diurne senza limitazioni orario.

Altro argomento invece è lo svolgimento dei lavori edili che possono essere eseguiti durante tutta la giornata lavorativa previo avviso agli altri condomini e con sospensione durante i giorni festivi.

Auspicando sempre che i rapporti fra vicini siano sempre buoni vi ricordiamo che eventuali infrazioni o lamentele devono essere inoltrate all’amministratore che farà in modo di trovare un accordo fra i condomini onde evitare provvedimenti specifici.

Ricordiamo infatti che qui viola il regolamento condominiale può andare incontro a sanzioni monetarie che possono arrivare anche ad 800 euro.

Per dubbi o domande rispetto al tuo regolamento di condominio nel caso richiedi sempre un parere al tuo amministratore di condominio. Ne cerchi uno professionale, serie e valido?

Contattaci per poterci conoscere e capire come gestire al meglio le esigenze del tuo condominio.

amministrazione@studiodonzellicriscuoli.it – 02 69.00.02.79