Quando si spengono i caloriferi? Date e punto sul costo del gas

quando si spengono i caloriferi a milano

Quando si spengono i caloriferi? Date e punto sul costo del gas.

 

Anche quest’anno è tornata la primavera. Ma quando si spengono i caloriferi? Come stabilito infatti da un decreto ministeriale i termosifoni a Milano verranno spenti il 7 di aprile. La data è uguale in tutta Italia? Quale è stato l’andamento del costo del gas per questo inverno appena passato?

 

#facciamoilpunto

 

Quando si spengono i caloriferi? Ecco cosa dice la normativa.

Le date per lo spegnimento del riscaldamento variano a seconda della zona climatica di appartenenza.

La nostra penisola infatti è suddivisa in differenti zone climatiche ed ognuna deve seguire determinate direttive a livello di date che regolano l’accensione e lo spegnimento del riscaldamento condominiale e privato.

Il tutto è regolato dal Decreto del Presidente della Repubblica italiana n. 412 del 1993. La normativa definisce la stagione termica da rispettare nel nostro Paese, le date di accensione e le date di spegnimento dei termosifoni in base alla zona climatica appunto. I singoli comuni possono di loro spontanea volontà e secondo esigenze o situazioni particolare – tipo temperature particolarmente rigide – prevedere delle deroghe rispetto alle date stabiliti per legge.

L’obiettivo della normativa citata è quello di contenere i consumi di energia. Le indicazioni della normativa infatti non stabiliscono solo le date di accensione e spegnimento del riscaldamento in una determinata zona, ma dettano anche indicazioni relative alle temperature da rispettare durante l’esercizio degli impianti termici. Questo, insieme all’utilizzo delle valvole termostatiche obbligatorie ed all’uso di termostati intelligenti, ha il fine di evitare sprechi di energia e quindi anche di costi.

Leggi qui per sapere tutto sulle valvole termostatiche.

 

Riscaldamento: le zone climatiche e le temperature da seguire.

Ecco come e quando si spendono i caloriferi e quando si accendono, nella nostra penisola.

Come abbiamo anticipato l’accensione e lo spegnimento del riscaldamento a Milano (ma non solo), sia condominiale che privato, è tenuto a seguire determinate regole. Inoltre al fine di garantire un adeguato confort all’interno delle abitazioni la climatizzazione invernale deve rispettare stabiliti valori di temperatura, come stabilito dell’OMS “Organizzazione Mondiale della Sanità”. I parametri sono i seguenti:

  • All’interno delle abitazioni private, delle scuole e degli uffici va mantenuta una temperatura compresa tra i 19 e i 20 gradi;
  • All’interno di fabbricati artigianali e di edifici industriali, la temperatura deve riferire tra i 15 e i 18 gradi.

 

 

Riscaldamento: la divisione dell’Italia in zone climatiche.

Ecco come è divisa la nostra penisola e quando si spengono i caloriferi.

In base a quanto stabilito dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 412 la nostra penisola è suddivisa in 6 zone climatiche che sono:

  • A – Sud verso oriente e Isole
  • B – Zona Tirrenica
  • C – Zona Adriatica verso settentrione
  • D – Zona delle montagne degli Appennini
  • E – Zona della Pianura Padana
  • F – Zona delle montagne delle Alpi

 

Quando si spengono e si accendono i riscaldamenti?

Ecco le date di accensione e spegnimento nelle singole aree climatiche.

La stagione termica nel nostro paese è stabilita per periodi diversi che variano a seconda della posizione geografica. Nello specifico:

  • Zona A: il periodo di accensione va dall’8 dicembre al 7 marzo, per 5 ore giornaliere.
  • Zona B: dall’8 dicembre al 23 marzo, per 7 ore giornaliere.
  • Zona C: dal 22 novembre al 23 marzo, per 9 ore giornaliere.
  • Zona D: dall’8 novembre al 7 aprile, per 11 ore giornaliere;
  • Zona E: dal 22 ottobre al 7 aprile, per 13 ore giornaliere.
  • Zona F: nessuna limitazione, né di calendario né di orario.

 

Quando si spengono i caloriferi a Milano?

Pochi giorni per nella nostra città  il riscaldamento verrà spento.

A Milano, così come in altri importanti capoluoghi italiani come Torino e Bologna, la data stabilita per lo spegnimento del riscaldamento è il 7 aprile 2024.

Tutte queste regole valgono per gli impianti di riscaldamento dei condomini ed anche per la caldaia autonome. Queste ultime, pur essendo meno vincolate, devono attenersi a quanto stabilito dalla normativa e come tutte le cose la differenza fra il rispetto o il non rispetto delle regole lo fa l’onesta e il buon senso dell’utente.

 

Costo del gas per il riscaldamento nell’inverno 2024.

Non solo info su quanto si spengono i caloriferi ma anche una riflessione sul costo del gas durante questo inverno.

L’inverno passato è stato sicuramente meno preoccupante a livello di costi rispetto al precedente. Infatti, dopo gli importanti aumenti del costo del gas causati dalla crisi energetica innescata dalla guerra in Ucraina fortunatamente il mercato si è stabilizzato verso la fine del 2023.

Questa tendenza ad un calo dei prezzi si è avuta soprattutto nel secondo e nel terzo trimestre dello scorso anno con prezzo intorno ai 0,35€/smc per poi avere un aumento repentino verso fine anno a causa dell’inasprirsi delle tensioni in Medio Oriente. Fortunatamente la capacità di diversificazione delle fonti di approvvigionamento e riserve di materia prima sono riusciti a mantenere sotto controllo i prezzi tanto da registrare un decremento dei prezzi già a partire da novembre.

Per l’anno in corso ci aspettiamo un aumento del costo del gas che potrebbe portare il costo intorno ai 50/60 euro al megawattora. Da considerare anche un altro elemento che è la proroga, per un ulteriore anno, del tetto a prezzo gas che è fissato sui 180 euro al megawattora.

 

Se cercate un amministrazione condominiale capace tecnicamente e strategico dal punto di vista dell’ottimizzazione dei costi energetici contattateci.
Valuteremo insieme tutti gli aspetti migliorabili del vostro condominio.

amminstrazione@archdonzelli.it – Tel.02/69.00.02.70

Ci prendiamo cura dei nostri condomini.