Posti auto in condominio. Le 4 cose da sapere.

Posti auto in condominio. Le 4 cose da sapere.

 

Capita spesso in condominio di discutere per l’assegnazione dei posti auto in condominio, soprattutto se il numero dei posti non è sufficiente a coprire le esigenze e il desiderato di tutti e quindi qualche condomino rimane escluso.

Partendo dal presupposto che come stabilito dal Codice Civile sulle aree di parcheggio in condominio tutti i condomini hanno uguali diritti la domanda quindi sorge spontanea.
Come ci dobbiamo comportare per l’assegnazione e la gestione dei posti auto in condominio? A chi spetta il posto?

 

 

#facciamoilpunto

 

Parcheggio condominiale: cosa dice la legge?

Con che criteri vengono assegnati i posti auto condominiali?

Si possono affittare i posti auto condominiali a persone non del condominio?

Posti auto condominiali e dissuasori.

 

Parcheggio condominiale: cosa dice la legge?

Regole e leggi sulla gestione delle parti comuni.

 

Come stabilito dal Codice Civile art. 1117 del Codice civile, il parcheggio condominiale è una parte comune e appartiene in maniera eguale a tutti i condomini. La norma parla espressamente «le aree destinate a parcheggio».

Altra norma fondamentale per la gestione dei posti auto in condominio è l’articolo 1102 del Codice civile, che regola l’uso delle cose comuni: tutti i condomini hanno diritto di utilizzarle secondo la loro naturale funzione senza che nessuno lo possa impedire.

Essendo il parcheggio condominiale una parte comune ogni condomino quindi può utilizzarlo per posteggiare la propria auto. L’uso deve sempre rispettare la destinazione specifica di quell’area e non è quindi possibile trasformarla in deposito di altri oggetti.

Solo il regolamento condominiale contrattuale, e quindi approvato all’unanimità da tutti i condomini (secondo le percentuali di maggiorante stabilite dalla legge), può stabilire regole diverse come per esempio riservare i posti auto specificatamente solo ad alcuni condomini piuttosto che ad altri. Senza questa decisione presa dall’assemblea condominiale non è possibile delegittimare qualcuno all’uso del posto condominiale. Ma come fare?

 

Con che criteri vengono assegnati i posti auto in condominio?

Organizzazione, gestione e criteri dell’assegnazione del posto auto.

 

Se i posti condominiali sono sufficienti per tutti i condomini tutti hanno diritto all’utilizzo del proprio posto auto.

Se invece i posti auto in condominio non sono sufficienti per tutti i condomini il criterio base per l’organizzazione del loro utilizzo è il criterio di turnazione, con alternanza settimanale o mensile.  Possono essere impugnate le delibere che dispongono un’assegnazione a tempo indeterminato.

Per quanto riguarda i criteri per assegnare i posti auto condominiali non sono dettati dalla legge. Si tratta infatti di una scelta fatta dai condomini e stabilita all’unanimità e inserita nel regolamento condominiale.
Ogni condominio può decidere di assegnare i posti auto condominiali secondo i millesimi di proprietà oppure in alternativa secondo criteri differenti. La legge riconosce ai disabili il diritto al parcheggio riservato in condominio

È importante sottolineare che nel caso si fosse definita una situazione diversa dalla turnazione questa è valida solo se tutti i condomini sono d’accordo. Anche un solo condomino contrario, e quindi richiedente la turnazione, può determinare l’introduzione della stessa. Uno dei criteri che il nostro studio utilizza in caso di turnazione è l’ordine alfabetico.

Nel caso in cui i posti auto in condominio siano di numero notevolmente inferiore rispetto al numero dei condomini, il nostro studio riesce comunque a gestire in modo ordinato la situazione.
In casi del genere, all’inizio dell’anno viene inviata una richiesta di adesione a tutti i condomini in modo da sapere chi sia realmente interessato ad un posto auto condominiale.
Raccolte le adesioni, se queste sono superiori ai posti disponibili questi vengono assegnati secondo ordine alfabetico o effettuando una estrazione. I condomini che, avendo fatto richiesta, non si vedranno assegnato un posto auto ne avranno uno assegnato di diritto l’anno successivo.

I posti auto in condominio possono essere a titolo gratuito o a titolo oneroso.

Nel caso siano a titolo oneroso, in genere le quote riscosse vengono accantonate in un fondo condominiale che viene utilizzato dal condominio stesso per la realizzazione di opere condominiali.

Per quanto riguarda le spese di manutenzione dei posti auto condominiali queste sono ripartite in base ai millesimi di proprietà. Criteri di ripartizione diverse ed inique possono essere impugnate in assemblea.

 

Cosa fare se un condominio non rispetta le regole definite sulla gestione del posto auto in condominio?


Nel caso in cui un condomino parcheggi male o invada il posto auto altrui diciamo subito che non è possibile chiamare le forze dell’ordine in quanto si tratta di una proprietà privata.
Si possono però stabile sanzioni pecuniari per coloro che non rispettino quando deliberato dell’assemblea condominiale delegando i necessari accertamenti all’amministratore di condominio.

 

Si possono affittare i posti auto in condominio a persone esterne?

Cosa stabilisce la legge sulla gestione del posto auto condominiale da parte del singolo condomino.

 

Il singolo condomino che ha diritto al suo posto auto in condominio non può decidere arbitrariamente di affittarlo ad esterni. Andrebbe infatti a ledere le norme d’uso delle parti in comune. Ciascun condomino ha facoltà di servirsi del bene comune a patto che non ne venga modificata la destinazione d’uso. Sono se l’assemblea, e la maggioranza dei condomini quindi, lo delibera è possibile affittare il posto auto condominiale.

Questo a patto che il regolamento condominiale non vieti espressamente questa possibilità.

 

 

Posti auto condominiali e dissuasori.

Come impedire a esterni di occupare i posti auto all’interno del condominio.

I dissuasori in un’area condominiale possono essere installati per impedire la sosta di auto di proprietà di persone esterne al condominio.
Ad esempio possiamo portare per esempio una sbarra che ne delimita l’area di ingresso a più posti auto nel cortile condominiale. In caso invece di posto singolo questo può avvenire solo se il posto auto è dato in uso esclusivo al condominio.

 

 

Nei nostri condomini ci occupiamo di gestire sempre al meglio i posti auto condominiali, seguendo le regole e il buon senso.

Se hai domande o dubbi sulla gestione del tuo posto auto condominiale contattaci senza impegno. 

 

#iltuoamministratoredicondominio