Polizza fabbricati: cos’è e come funziona.

polizza fabbricati condominio

Polizza fabbricati: cos’è e come funziona.

 

La vita del condominio può essere purtroppo caratterizzata da piccoli e grandi problemi, che si possono affrontare con la polizza globale fabbricati. L’accidentale distacco di un cornicione, una fuga di gas, la rottura di una tubatura sono danni che possono essere di lieve entità ma possono rilevarsi anche importanti. A tutela del Condominio, è opportuno sottoscrivere un contratto multirischio, comunemente denominato globale fabbricati, avente coperture ad hoc per danni a cose e persone derivanti da incendio, esplosione, scoppio, fughe di gas, fuoriuscita d’acqua, responsabilita’ civile verso terzi.

Ma cosa copre esattamente la polizza fabbricati? È una polizza obbligatoria? Chi deve sottoscriverla?

#facciamoilpunto

 

Che cosa è la polizza globale fabbricati?

Vediamo insieme di che cosa si tratta esattamente la polizza condominio o polizza fabbricati.

La polizza fabbricati è detta a rischi nominati in quanto vengono espressamente specificati gli eventi dai quali ci si vuole proteggere (per i rischi non richiamati, non vi è copertura assicurativa).

La polizza fabbricati opera a  protezione alle parti comuni del fabbricato, tutela le singole unità. Con la polizza vengono risarciti i danni che il Condominio arreca a terzi, a persone e/o cose; da qui si evidenzia l’importanza, di carattere economico e non, di salvaguardare gli interessi del Condominio.

Cosa copre l’assicurazione di condominio o polizza fabbricati?

La polizza fabbricati prevende normalmente due tipi di coperture principali:

la RESPONSABILITA’ CIVILE:

riguarda i danni involontariamente cagionati a terzi dovuti per Responsabilita’ Civile (R.C.) dell’Assicurato, in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione ai rischi per i quali è stata stipulata l’assicurazione.

Sostanzialmente, copre i  danni che il condominio può causare a soggetti terzi (condomini compresi) come ad esempio la tegola che cade colpendo l’auto parcheggiata in strada, o peggio, la stessa tegola che colpisce un passante. O ancora danni causati dall’utilizzo di parti comuni e dalle singole unità immobiliari (la c.d. r.c. della conduzione) o la R.c.o. responsabilitaà civile verso i prestatori d’opera (ad esempio per i rapporti  nei confronti del titolare di portineria).

È sempre importate consultare le condizioni generali di assicurazione, per meglio identificare la tipologia di sinistro e l’eventuale operatività della garanzia; preme sottolineare che ogni polizza globale fabbricati prevede dei massimali, franchigie, scoperti, limiti di indennizzo.

– INCENDIO E SCOPPIO copre eventuali danni causati da:

Incendio – esplosione o scoppio – fulmine –  caduta di aereomobili – spese documentate per rimpiazzare il combustibile disperso per conseguenza di evento accidentale –  urto veicoli stradali non appartenenti all’Assicurato, in transito sulla pubblica via –  guasti arrecati dai ladri a fissi ed infissi relativi ai vani di uso comune, alle porte d’ingresso delle singole unita’ immobiliari.

O ancora colpa grave dell’Assicurato o del Contraente – i guasti causati alle cose assicurate per ordine dell’Autorita’ allo scopo di impedire o di arrestare un incendio – i danni derivanti dalla perdita di pigioni o dal mancato godimento del fabbricato assicurato, locato od abitato dall’Assicurato proprietario e rimasto danneggiato dall’evento, per il periodo necessario al ripristino dello stesso

Importante!

È un errore diffuso pensare che l’assicurazione del condominio copra sempre e comunque tutte le unità abitative che lo compongono.  Ricordiamo che la polizza fabbricati va a garantire il c.d. fabbricato, ovvero,  le parti comuni del condominio come il tetto, i pianerottoli, gli impianti fissi per destinazione d’uso, le scale etc.

Ad integrazione di quanto sopra, è consigliabile  stipulare una polizza privatamente che, abbinata alla polizza globale fabbricati, può senz’altro tutelare a 360 gradi il singolo condomino (ad esempio, che tuteli i contenuti da incendio, il ricorso terzi da incendio, ecc.).

condominio assicurato
la polizza assicurativa del condominio

La polizza fabbricati è obbligatoria o facoltativa?

Non è obbligatorio stipulare una polizza fabbricati.

Riguardo alla obbligatorietà o meno della polizza fabbricati per i condomini, possiamo dire che la legge non impone nessun obbligo e quindi la polizza assicurativa per il condominio non è obbligatoria.

Sono il regolamento condominiale può inserire al suo interno l’obbligatorietà della polizza fabbricati.

La sottoscrizione della polizza deliberata dall’assemblea di condominio come definito dalla Cassazione e (cfr. sent. n. 15872 del 6 luglio 2010). La maggioranza richiesta è quella del 50%+1 dei millesimi di proprietà.

Senza la delibera dell’assemblea di condominio l’amministratore non può sottoscrivere nessuna polizza assicurativa a tutela del condominio.

Inutile dire la polizza fabbricati per un condominio è vivamente consigliata. La mancata stipula di una polizza assicurativa,  espone il condominio in una situazione di grande responsabilità, ci si trova in assenza di tutela diretta oppure indiretta.

 

Di chi è l’obbligo di stipulare la polizza fabbricati?

L’assicurazione fabbricati del condominio viene stipulata dall’amministratore per conto del condominio stesso.

Se l’obbligatorietà della polizza è stata inserita nel regolamento condominiale l’amministratore procederà con la sua sottoscrizione senza l’interpello dell’assemblea di condomini.
Nel caso in cui la stipula dell’assicurazione non sia “obbligata” dal regolamento condominiale l’amministratore avrà l’obbligo di sottoporre la questione all’assemblea condominiale.

Nel caso di stipula sarà compito dell’amministratore occuparsi di tutte le eventuali pratiche che si renderanno necessarie nel caso di una richiesta di risarcimento.
Il contratto di assicurazione dovrà essere costudito dall’amministratore stesso insieme al resto dei documenti riguardati il condominio. La polizza dovrà rimanere a disposizione dei condomini che vorranno visionarla, come stabilito dal Codice Civile artt., 1129 e 1130.

 

Quanto costa stipulare una polizza per i condominio e chi paga?

Diversi sono i fattori che influenzano il costo di una polizza assicurativa.

Il costo di una polizza di assicurazione per un fabbricato dipende da diversi fattori quali:
le caratteristiche costruttive  del condominio: ubicazione del rischio, volumetria fuori terra, volumetria piani interrati, data di costruzione o ristrutturazione dell’edificio, numero di piani, numero delle unità immobiliari;
i massimali e capitali previsti, ossia l’ammontare massimo di risarcimento da parte della compagnia assicuratrice.
le garanzie inserite nella polizza (garanzie base e garanzie facoltative).

Per dare un esempio pratico, il costo della polizza di un condominio importanti dimensioni, costruito nel 1960, costerà senz’altro di più di una polizza stipulata per un condominio costruito nel 2015, e di piccole dimensioni.

Noi consigliamo sempre di non prendere il costo, come unico parametro per scegliere una polizza. Tanti sono gli aspetti da considerarsi che devono essere valutati come le caratteristiche peculiari di ogni condominio, le garanzie previste contrattualmente, i capitali assicurati, i massimali previsti.

Sono tutte variabili che, ovviamente, incidono sul premio finale. Una volta definita la giusta copertura assicurativa per il condominio,  il premio assicurativo sarà pagato da tutti i condomini in base ai millesimi di proprietà. Nel caso sia presente un condomino che svolga un’attività particolarmente pericolosa, a questo sarà riconosciuta una quota maggiore di spesa.

 

La scelta del corretto equilibrio di tutti i fattori determinanti nella stipula di una polizza è fondamentale.

E’ di rilevante importanza assicurare congruamente  il fabbricato, cioè attribuire allo stesso il valore corretto di ricostruzione a nuovo. Assicurare per un valore inferiore all’effettivo valore di ricostruzione a nuovo porta ad un risparmio nel premio assicurativo. E’ importante però sottolineare che, di contro, espone il Condominio alla applicazione della c.d. regola proporzionale.

Come stabilito dal codice civile art 1907, nei casi in cui un’assicurazione dovesse risarcire un edificio sotto assicurato questa avrà il dovere di corrispondere il danno in misura del valore assicurato, e non in proporzione al reale valore dell’edificio.

 

Aspetto quindi davvero fondamentale per un condominio quello della stipula della polizza assicurativa. Dubbi sulla tua? Contattaci. Verificheremo insieme se è stipulata nel modo migliore per il tuo condominio.
Il nostro studio collabora con importanti player nel campo assicurativo come la Manzoni Assicuratori . 

Ci prendiamo cura dei nostri condomini.