Condominio e Airbnb: ecco le regole.

affitto breve termine aribnb e condominio

Condominio e Airbnb: ecco le regole.

Chi ha un appartamento vuoto ed inutilizzato può decidere di affittarlo per lunghi periodi scegliendo quindi una formula di locazione per diversi anni.
Oppure può decidere di scegliere l’affitto per brevi periodi del proprio appartamento in condominio tramite Airbnb seguendo delle regole.

È questa la tendenza degli ultimi anni. Molti proprietari di appartamenti o case vuote scelgono di affidarsi alla formula bed&breakfast e alla famosa piattaforma airbnb e di affittare quindi a giorni o settimane una loro proprietà.

Ma se la proprietà è all’interno di un condominio questo può porre delle limitazioni o vietare l’affitto per brevi periodi?

 

#facciamoilpunto

 

Airbnb: cosa è e come funziona?
Airbnb e condominio. Ci sono dei limiti?
Airbnb e fisco e questura: ecco cosa devi sapere.

 

 

Airbnb: cosa è e come funziona?

Se stai leggendo questo articolo sai perfettamente cosa sia Airbnb. Nel caso non fosse così e vuoi capire come funziona la possibilità di affittare tramite questa piattaforma il tuo appartamento ti spieghiamo le regole dell’aribnb.

Airbnb è una piattaforma che mette a disposizione dei proprietari – detti host – la facoltà di inserire annunci per proporre il proprio spazio e farlo quindi vedere a coloro che sono alla ricerca di un alloggio per un determinato periodo di tempo in una cerca città e zona.

È possibile inserire annunci case indipendenti, ville, baite e anche di appartamenti che si trovano all’interno di un condominio.

Parliamo di locazione quando quindi una persona fisica o giuridica gode di una cosa mobile o immobile per uno specifico periodo di tempo a fronte di un corrispettivo in denaro.
Parliamo li di locazione breve per periodi non superiori a 30 giorni, locazioni transitorio nel caso di un periodo massimo di 18 mesi e locazione ordinaria per periodi superiori a 18 mesi.

 

Registrarsi è molto facile – ecco qui il link –  e dopo averlo fatto è possibile inserire il proprio annuncio ed attendere quindi le richieste che arriveranno per l’affitto della propria proprietà. Airbnb non è la sola piattaforma per inserimento e ricerca di affitti ad uso turistico ma è sicuramente ad oggi la più conosciuta.

Ma quindi anche chi possiede un appartamento all’interno di un condominio può decidere di affittarlo per brevi periodi attraverso aibnb?

può il condominio vietare airbnb

Airbnb e condominio. Ci sono dei limiti?

L’attività di affitto per brevi periodi di appartamenti e unità abitative in genere, è sempre più diffusa anche in condominio grazie anche alla famosa piattaforma Airbnb che segue delle regole.

Viavai frequenti di persone esterne al condominio e magari rumori molesti possono andare a creare malumori fra l’host e il resto del condominio. Ma può il condominio vietare l’attività di aribnb al proprietario di un appartamento.

Diciamo che ad oggi non c’è un preciso orientamento né sull’attività di affitto di appartamenti per brevi periodi né di attività di bed and breakfast né tantomeno di come e con che tempistica il condominio può vietarne l’esercizio.

In generale possiamo dire che un simile divieto può essere previsto in origine dal regolamento contrattuale e quindi dal regolamento stilato dal costruttore dell’edificio che viene allegato o richiamato nei vari atti di compravendita delle singole unità abitative e che deve essere accettato da chi acquista.

Il divieto può venire anche dal regolamento condominiale ma solo se la delibera assembleare approva un simile divieto in maniera unanime e quindi con i 1000 millesimi condominiali.

Divieti del genere, che vanno a limitare la libertà di una persona di predisporre di una sua proprietà come meglio crede devono essere chiari ed espliciti. L’articolo 1362 del Codice civile impone infatti il criterio letterale delle parole usate quale mezzo per interpretare l’intenzione comune delle parti.

Il regolamento condominiali può quindi vietare che le unità abitative sia utilizzate per usi diversi da quello abitativo e quindi come luogo dove una persona vive stabilmente. In questo caso viene quindi vietato l’uso dell’immobile per soggiorni temporanei o giornalieri e quindi per attività di hosting.

O ancora può vietare l’uso dei locali per attività di affittacamere onde evitare un accesso non controllato di estranei all’interno del condominio.

In virtù di quanto detto sicuramente la prima cosa da fare quando si ha intenzione di intraprende un’attività di affitto per brevi periodi è andare a verificare quando previsto dal regolamento condominiale.

Ricordiamoci inoltre che il regolamento può essere modificato. A modifica di una p più clausole del regolamento condominiale richiede la maggiorante degli intervenuti all’assemblea di condominio che devono rappresentare i 500 millesimi più uno del valore dell’edificio.

 

Airbnb e fisco e questura: ecco cosa devi sapere.

In materia di fisco e questura per l’affitto del proprio appartamento in condominio con l’airbnb ci sono regole.

Se il regolamento condominiale e il regolamento contrattuale non vietano la possibilità di affittare per brevi tramite Airbnb – o altra piattaforma per affitti brevi – ecco le regole per poter gestire la tua attività.

Innanzitutto perché venga considerata una locazione di breve periodo è necessario che vengano rispettate alcune caratteristiche come:
– L’immobile preso in locazione deve avere una destinazione ad uso abitativo
– la durata del periodo di affitto non deve superare i 30 giorni
– non è necessario registrare il contratto all’Agenzia delle Entrate
– le figure coinvolte nel contratto di affitto deve essere persone fisiche
– il diritto di locazione può essere esercitato dal proprietario dell’immobile, dal sublocatario e anche dal comodatario.

 

Vuoi conoscere tutte le disposizione in materia di affitto di un appartamento in condominio tramite Airbnb per quanto concerne tasse e dichiarazione dei redditi oltre che alle ultime novità in materia da parte del Governo? Leggi qui.

Se hai dubbi e vuoi una consulenza in ambito amministrativo per il tuo condominio contattaci senza impegno!

Saremo lieti di valutare con te come migliorare la gestione del tuo condominio!

Ci prendiamo cura dei nostri condomini.