Come gestisce il SuperBonus 110% lo Studio Amministrativo Donzelli&Criscuoli

Non tutti gli Studi Amministrativi sono preparati alla gestione di tutte le pratiche, estremamente complesse, necessarie per accedere alla richiesta del SuperBonus 110%.
Noi siamo stati i primi a farlo a Milano e lo abbiamo già fatto in più di 10 condomini. E non sappiamo solo svolgere tutte le operazioni e tutti i passaggi burocratici ma svolgiamo in primis una selezione attenta dei condomini che possono approfittare di questa opportunità.
Diversi, infatti, sono gli aspetti da considerare.

L’utilità in prima di tutto: non tutti i condomini necessitano di questo tipo di intervento o sono strutturati e predisposti per farlo.

I Buoni rapporti interni e una solvenza positiva di tutti i condòmini sono altri due aspetti che portano ad essere un condominio adatto o meno alla richiesta del SuperBonus 110%. L’obiettivo è quindi portare i condomini adatti a svolgere i lavori nel migliore modo possibile riducendo quasi a zero l’impegno economico.

Siamo stati i primi a farlo a Milano.
Nel quartiere San Siro il primo condominio a tagliare il traguardo

SUPERBONUS 110% – LAVORI ESEGUITI DALLA A ALLA Z

Lo Studio Amministrativo Donzelli&Criscuoli segue tutti i lavori e le pratiche direttamente, dalla A alla Z: dalla diagnosi energetica iniziale alla presenza in cantiere durante i lavori. Parole chiave: affidabilità e presenza.

L’importanza di scegliere i partner giusti.

Stringere una partnership vuol dire in primis scegliere un compagno affine e capace di visualizzare un obiettivo comune per creare valore reale per i clienti.
Noi dello Studio Amministrativo Donzelli&Criscuoli abbiamo scelto un pool di grandi professionisti ad accompagnarci in questo importante e complesso lavoro. Pool che gestiamo con professionalità ed attenzione secondo le esigenze e le caratteristiche che ogni singolo condominio possiede.

Lo abbiamo fatto scegliendo:

– i migliori istituti bancari
– fidati e affidabili General Contractor
– professionisti seri che con la loro formazione e la loro competenza lavorano insieme a noi:
– Arch. Da Re – per la progettazione architettonica
– Arch. Barba
– Geom. Bortolotto
– Perito industriale (P.I.) Cavallo – per certificazione, progettazione e diagnosi energetica

Solo lavorando con chi sa fare si raggiungono importanti risultati!

PAROLE D’ORDINE: TRASPARENZA e ORGANIZZAZIONE

SuperBonus 110% – LE FASI

GESTIONE ACCESSO AL CREDITO.

Come anticipato, tante e complesse sono le fasi che portano un condominio dalla scelta di accedere a questo beneficio fiscale, al poterlo fare e a vedere poi i lavori realizzati.
Vi riassumiamo le varie fasi che lo Studio DC segue e coordina:
1) presentazione al condominio dell’ECOBonus e definizione interventi necessari che sono cappotto termico e caldaia o solo cappotto. Non è possibile accedere al SuperBonus110% cambiando la sola caldaia
2) dopo la delibera viene incaricato un Termotecnico che svolge la Diagnosi Energetica successivamente alla quale viene redatto il Capitolato e CME (computo metrico estimativo)
3) Individuazione delle imprese affidabili e raccolta preventivi.
4) al ricevimento delle offerte viene verificato che queste siano congrue rispetto al CME.
5) Se il tutto rientra nei parametri DEI lo studio e la documentazione viene presentata al condominio che delibera in merito anche ai lavori eventuali a carico del condominio.
6) definizione modalità di pagamento: sconto in fattura o finanziamento ponte e Cessione credito a banca.
7) avviamento della pratica e richiesta occupazione suolo pubblico osap Comune di Milano se necessaria
8) inizio lavori (tempi secondo disponibilità materie prime e imprese – circa ¾ mesi)

MA è TUTTO “GRATIS”?

Il finanziamento del Bonus al 110% copre la maggior parte delle opere trainanti e trainate. Le restanti godono dei benefici fiscali che attualmente sono pari al 60 o al 50 percento a seconda dell’opera e possono subire delle variazioni dovute a quanto definito dalla manovra finanziaria.

Il residuo importo del totale opere (differenza fra totale lavori- credito fiscale ceduto) oltre agli oneri finanziari restano a carico dei condomini.